Alberto Cafarotti

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Controstoria della repubblica - Massimo Teodori

Per capire l’andamento della politica del nostro Paese bisogna necessariamente ricostruirne la storia e forse sfatare alcuni luoghi comuni. Massimo Teodori ci restituisce un’immagine inedita della nostra storia politica, dalla Costituente ai giorni nostri, avvalendosi di documenti fino a oggi poco conosciuti.

Cuori fanatici - Edoardo Albinati

Cuori fanatici, è ambientato nella Roma caotica e fanatica dei primi Anni 80, dove i personaggi, a partire dal professor Nanni e dall’amico Nico, vivono con esagitazione passioni e pulsioni, ideologie e sentimenti. Albinati li mette in scena con una prosa sapiente, dialoghi montati con ficcante maestria.

Il libro di Natale - Selma Lagerlof

Da «Il libro di Natale», di Selma Lagerlöf: il Natale con le sue leggende, il buio dell’inverno svedese, il calore delle storie accanto al fuoco, la nostalgia di antichi ricordi, l’immensità della natura, ma anche la piccola dose di crudeltà tipica della tradizione delle fiabe popolari sono le atmosfere che si respirano negli otto magistrali racconti della narratrice svedese Selma Lagerlöf.

Annientare - Michel Houellebecq

Un romanzo cupo, ma potente, in cui l'autore affianca al racconti della vita pubblica del protagonista, consigliere e confidente del ministro francese dell'economia, quella privata: il padre in fin di vita, i due fratelli, molto diversi da lui, il matrimonio in crisi. Ma in una civiltà in grave pericolo, l'unica risposta sembra essere aggrapparsi all'amore.

Il sentimento del ferro - Giaime Alonge

Dalla Germania nazista al Sud America, per ricostruire la parte più oscura della “soluzione finale”: gli esperimenti sui prigionieri dei lager, utilizzati come cavie. L’autore parla della ricerca di giustizia di due sopravvissuti al campo di concentramento. I protagonisti Shlomo e Anton partiranno alla ricerca del loro aguzzino, il maggiore delle SS Hans Lichtblau. Una corsa contro il tempo, per saldare tutti i conti prima che sia troppo tardi.

Quei patti benedetti - Giancarlo Mazzuca

La storia dei Patti Lateranensi raccontata come un romanzo. E’ un libro che sembra ricordare la “Storia d’Italia” di Indro Montanelli. Patti benedetti sia per lo Stato che per la Chiesa, perché si è chiusa la “questione romana”. Singolare poi il fatto che i patti siano stati firmati da un ex socialista mangiapreti che il giorno dopo fu chiamato da Pio XII “l’uomo della Provvidenza”.

Oltretevere - Alessandro Acciavatti

Tratta dei rapporti tra i Pontefici e i Presidenti della Repubblica, tutto sommato buoni, ma con alcuni momenti più intensi di altri. Ad esempio i rapporti tra Giovanni Paolo II e Pertini oppure tra Napolitano e Benedetto XVI, uomini di sinistra con grandi Papi. Ottimi furono anche i rapporti tra lo stesso Giovanni Paolo II e Ciampi. I rapporti tra Francesco e Mattarella sono in piena armonia.

Le amazzoni - Manuela Piemonte

Ispirato a fatti veri, racconta di tre sorelline, figlie di coloni italiani in Libia, che nell'estate del 1940 vengono mandate in Patria per trascorrere le vacanze nella colonia estiva di Marina di Massa. Lo scoppio della Seconda guerra mondiale trasformerà quel luogo in una sorta di prigione. Un bell'esordio che racconta con maestria una storia potente e dimenticata.

Lampi sulla storia - Paolo Mieli

La Storia è un albero che si ramifica nel tempo: a partire da questa immagine si dipana questo libro. Un viaggio tra passato e presente che mette in evidenza la concatenazione delle epoche, ma che nello stesso tempo riconosce a ogni pagina di storia un senso proprio, autonomo, che la politica non dovrebbe mai strumentalizzare.

Il delitto di Agora - Antonio Pennacchi

Tutto inizia ad Agora, un paesaccio sull’Agro Pontino, che una notte di fine febbraio diventa il teatro di un cruentissimo delitto: Loredana ed Emanuele, giovani fidanzati, vengono ritrovati uccisi da centottantaquattro coltellate. A scoprire i cadaveri sono il padre e il fratellino della ragazza, insieme a Giacinto, un amico delle vittime, ovviamente le prime tre persone informate sui fatti che la polizia interroga. Presto però arriva il turno di parenti, amici e semplici conoscenti, un caleidoscopio di voci che l’autore di Canale Mussolini rincorre e restituisce con la consueta maestria, un coro disarticolato da cui piano piano emergono discrepanze di orari, comportamenti incongruenti, alibi poco attendibili, tutte cose che mal si combinano con l’urgenza tipica dell’essere umano di trovare sempre e comunque un colpevole… anche a costo di accanirsi su probabili innocenti.
Ispirandosi a fatti realmente accaduti ma rielaborandoli con le armi della scrittura e dell’invenzione letteraria, Antonio Pennacchi tesse un romanzo giallo inconsueto e imprevedibile, una vicenda originale, universale e paradigmatica insieme, un dramma esistenziale sulla spasmodica ricerca della Verità.

Giuro che non avrò piu fame - Aldo Cazzullo

Settant’anni fa era fantascienza e solo un italiano su cinquanta possedeva un’automobile, eppure eravamo più felici di adesso. L’autore racconta la ricostruzione: dallo scontro elettorale del 1948 tra democristiani e comunisti alle icone dello spettacolo che segnarono quell’epoca. Un viaggio alla ricerca delle motivazioni che oggi mancano al nostro Paese.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate