Community » Forum » Recensioni

Più  veloce del vento
0 1 0
Percivale, Tommaso

Più veloce del vento

San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, 2016

Abstract: Non correre. Non gridare. Non volere. Copri le gambe, stai composta, e piantala di fantasticare, perché nella vita ci sono sogni che non puoi sognare. Queste le cinghie che stringono il cuore di Alfonsina, figlia di contadini e di un tempo che non ha scelto. Un tempo in cui il ciclismo è per uomini coraggiosi, impavidi eroi che si riempiono la pancia di penne al ragù e macinano chilometri di strade fangose e pericolose. Sono forti, gagliardi. E sono tutti maschi. Finché, a cavallo di una bicicletta scassata, con la determinazione di una guerriera e la preparazione atletica di una sarta, Alfonsina arriva e corre. Corre veloce, più veloce, vola. Non è facile, perché il ciclismo è uno sport di forza e fatica, e come tutti le ripetono fino alla nausea, non è per signorine. Non è permesso, è uno scandalo, in un mondo che ordina alle donne vite strizzate, gambe fasciate e un'esistenza in gabbia. Ma Alfonsina Strada è come il vento, che non conosce leggi né limiti e corre finché ha forza, finché le gambe reggono, finché c'è un orizzonte da raggiungere e superare. Età di lettura: da 12 anni.

1740 Visite, 1 Messaggi

Questo libro racconta la storia vera di una ragazza emiliana appassionata di biciclette. La sua forza di volontà le permise di vincere i pregiudizi dell'Italia dei primi del 900. Si chiamava Alfonsina Rosa Maria Strada e fu la prima donna a partecipare al Giro d'Italia (maschile) nel 1924. Alfonsina, seconda di dieci figli in una famiglia di braccianti, con caparbietà affrontò difficoltà e incomprensioni prima di veder coronato il proprio sogno: sfidare i corridori maschi, che consideravano sconveniente, se non ridicola, l'idea di una donna decisa a competere con gli uomini.

  • «
  • 1
  • »

1190 Messaggi in 1130 Discussioni di 96 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online