Community » Forum » Recensioni

Il ritorno del maestro di danza
0 1 0
Mankell, Henning

Il ritorno del maestro di danza

Venezia : Marsilio, 2007

Abstract: Lo Härjedalen, nel nord della Svezia, è una terra di foreste sterminate, i cui lunghi inverni sono a stento rischiarati dal bagliore della neve. È qui, in un casolare sperduto, che Herbert Molin, ex poliziotto in pensione, decide di ritirarsi. E qui, un brutale assassino lo raggiunge per accompagnarlo in un ultimo, terribile ballo con la morte. Quando la polizia arriva sulla scena del delitto, trova delle impronte di sangue che sembrano tracciare i passi del tango. Il trentasettenne Stefan Lindman, ispettore della polizia di Boràs, un tempo collega della vittima, per non doversi confrontare con la malattia che lo tormenta si butta a capofitto nelle indagini e scopre ben presto l'inquietante passato nazista di Molin. Esiste un legame tra la sua morte atroce e le sue convinzioni politiche? E qual è il ruolo della rete neonazista che, sempre più nitida, viene alla luce e sembra toccare lo stesso Lindman molto da vicino? Sulle tracce dell'assassino, che dalla Svezia portano in Germania e Argentina, la sua inchiesta ripercorre un pezzo doloroso della nostra storia. Lo attende una rivelazione sconvolgente, oltre all'amara consapevolezza che la follia che per anni devastò l'Europa non è affatto sepolta.

1218 Visite, 1 Messaggi

Questo autore mi incuriosiva e mi aspettavo molto dai suoi gialli. Quindi questo libro mi ha un po' deluso. Però ne riconosco dei pregi trasversali che mi spingeranno a leggerne altri: il libro comunque cattura, anche se alla fine il risultato delle indagini sembra un po' scontato; l'aspetto umano prende il sopravvento rispetto alla trama e, se questo penalizza il thriller da una parte, dall'altra rende più profonda la narrazione. In più le indagini si sviluppano lentamente in un modo che pensi che nella realtà succeda veramente così, senza grandi colpi di scena (ce ne sono eh! ma non devastanti!) e si proceda grazie alla caparbietà dei poliziotti che fanno bene il loro dovere. Alla fine non lo consiglierei a chi adora Nesbo, forse un po' a chi ha apprezzato Larsson.

  • «
  • 1
  • »

1200 Messaggi in 1139 Discussioni di 96 utenti

Attualmente online: Ci sono 1 utenti online