Community » Forum » Recensioni

Due di due
3 1 0
De_Carlo, Andrea <1952- >

Due di due

Milano : A. Mondadori, 1991

Abstract: Mario e Guido si incontrano e si conoscono quasi per caso, quando, tutti e due ragazzini, si ritrovano nella stessa classe al primo anno del liceo classico a Milano. Sono così diversi… Guido forte e ribelle; Mario vede nell’altro tutto quello che lui vorrebbe essere. Quello che ancora non sanno però, è che loro due in realtà sono animati dalle stesse paure e delle stesse aspirazioni, con quella voglia di libertà e indipendenza che li fa essere pronti e aperti alle nuove esperienze. Ed è un po’ per questo che Mario a Guido si aprono sempre più l’uno nei confronti dell’altro… perché vogliono scoprire il mondo e la sorpresa più bella è che possono farlo insieme. E questo vale per tutto, dalle prime avventure con le ragazze fino ad arrivare agli anni delle contestazioni studentesche durante i quali, i due, si trovano sulla stessa lunghezza d’onda anche per quanto riguarda i loro ideali. Quello che non hanno calcolato sono le loro differenti vite che, inevitabilmente, prendono delle distanze e li porteranno ad esser lontani per un po’ per poi ritrovarsi e decidere di partire insieme per la Grecia. Arrivano così a Lesvos, un’isola nella quale riscoprono la loro amicizia ancora profonda; quella stessa piccola isola che però, li porterà a litigare, costringendo Mario a tornare in Italia. E’ un po’ così che finisce la prima parte della storia. La seconda sarà tutta un’altra cosa e avrà come protagonista Mario, colui che all’inizio si era trovato a fare i passi dell’amico Guido. Mario, infatti, ereditata una somma di denaro dopo la morte del secondo marito della madre, decide di abbandonare gli studi all’università per trovare un luogo lontano da tutto e dalla città per costruire il proprio angolo di paradiso. E questo lo scopre in Umbria, vicino a Gubbio, dove trova un vecchio casolare tutto da ristrutturare, all’inizio con l’aiuto di alcuni operai poi da solo, e da dove parte anche la sua nuova vita di campagna. Quello che Mario non si aspettava è che, durante un suo ritorno in città, incontrasse Martina, una ragazza molto più simile a lui di quanto credesse e che deciderà di seguirlo. Tra i due nascerà un sereno e felice rapporto che si salderà ancora di più quando Martina scoprirà di essere incinta. Questo evento li porterà a riavvicinarsi alle persone importanti da tempo trascurate. Tra queste persone ci sarà anche Guido che con un telegramma annuncia il suo arrivo. Mario e Guido si ritrovano amici come prima, ma questo non impedirà a Guido di restare. Infanti lui partirà per l’Australia per poi tornare in Italia e in Umbria qualche tempo dopo, con un grande progetto: quello di un libro che finirà e che avrà anche un enorme successo. Per un po’ Mario si convince della possibilità di poter vivere accanto all’amico, ma ben presto questa risulterà solo un’illusione che li porterà a litigare e ad allontanarsi di nuovo.

1433 Visite, 1 Messaggi
Pamela Maggi
55 posts

La storia dell'amicizia di mario e guido va avanti con molta calma, a volte anche troppa, fino a sfiorare la lentezza e caderci dentro in alcuni tratti.
Addirittura il carattere senza alcuna personalità di mario mi innervosisce, questo suo andare dietro e fare tutto ciò che fa la persona che gli capita a tiro..
Continuando la lettura il libro migliora e il rapporto tra mario e guido diventa molto intenso e si quasi ribalta rispetto all'inizio. Il personaggio di mario si comincia a delineare e acquistare un suo spessore, il che lo rende decisamente più interessante.
La storia va avanti continuando a raccontarci le vite dei personaggi, che non potevano prendere strade più agli antipodi.
il finale invece mi è preso molto; l'ho trovato molto bello e riflessivo.

  • «
  • 1
  • »

1189 Messaggi in 1129 Discussioni di 96 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online