Community » Forum » Recensioni

Metro 2033
5 1 0
Gluchovskij, Dmitrij

Metro 2033

Perugia : Multiplayer, 2011

Abstract: L'anno è il 2033. Il mondo è ridotto ad un cumulo di macerie. L'umanità è vicina all'estinzione. Le città mezze distrutte sono diventate inagibili a causa delle radiazioni. Al di fuori dei loro confini, si dice, solo deserti e foreste bruciate. I sopravvissuti ancora narrano la passata grandezza dell'umanità. Ma gli ultimi barlumi della civiltà fanno già parte di una memoria lontana, a cavallo tra realtà e mito. L'uomo è stato sostituito da altre forme di vita, mutate dalle radiazioni e più idonee a vivere nella nuova arida terra. Il tempo dell'uomo è finito. Poche migliaia di esseri umani sopravvivono ignorando il destino degli altri. Vivono nella metropolitana di Mosca, la più grande del mondo. È l'ultimo rifugio dell'umanità. Le stazioni sono diventate dei piccoli stati, la gente riunita sotto idee, religioni, filtri dell'acqua o semplicemente per difendersi. È un mondo senza domani, senza spazio per sogni, piani e speranze. I sentimenti hanno lasciato spazio all'istinto di sopravvivenza, ad ogni costo. VDNKh è la stazione più a nord, una volta la più bella e più grande. Oggi la più sicura. Ma oggi una nuova minaccia si affaccia all'orizzonte. Artyom, un giovane abitante di VDNKh, è il prescelto per addentrarsi nel cuore della metro, fino alla leggendaria Polis, per avvisare tutti dell'imminente pericolo e ottenere aiuto. È lui ad avere le chiavi del futuro nelle sue mani, dell'intera metro e probabilmente dell'intera umanità.

974 Visite, 1 Messaggi

Titolo scoperto casualmente nel lontano marzo 2010 con la rivista GMC (Giochi per il mio Computer) che, di lì a poco, mi avrebbe completamente travolto anche con le sue apocalittiche pagine!
Seppur siano trascorsi anni da quando raggiunsi il suo inatteso epilogo, lo ricordo come se lo avessi lasciato ieri. Se la speranza di Gluchovskij fu quella di far calare, in chi avrebbe letto il romanzo, i sentimenti di Artyom e le inaudite visioni di quel che egli avrebbe vissuto nel suo orrorifico viaggio, a distanza di tempo, posso dire che il suo desiderio è riuscito in me a mutarsi in realtà.

  • «
  • 1
  • »

1190 Messaggi in 1130 Discussioni di 96 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online